Pagine

giovedì 22 luglio 2010

Quanto guadagna un amministratore?

Questa domanda è interessante per te che vuoi intraprendere questa attività. In realtà non esiste una tabella relativa ai guadagni degli amministratori, cioè ciascuno è libero di applicare le sue tariffe. Perchè questo è possibile? Perchè il compenso viene approvato dall'assemblea in fase di nomina. E' quindi una trattativa privata tra l'amministratore e l'assemblea dei condomini. Le tariffe variano in base all'impegno che deve essere fornito. Quindi bisogna regolarsi in base alla grandezza del condominio. Per esempio: Quante scale ci sono? Ci sono ascensori? C'è area verde? Ci sono impianti di riscaldamento centralizzato? C'è una piscina? C'è una portineria? ecc. Si usa quindi calcolare il compenso  per unità immobiliare (Appartamenti). In genere il compenso varia da 50€ a 100 € per Unità Immobiliare (U.I.) annue. Quindi per es. un condominio di 12 U.I. che non abbia niente di particolare può essere amministrato con 600€ lordi l'anno. Lo stesso condominio con piscina e riscaldamento centralizzato può essere amministrato con 1.200€ l'anno. Inoltre gli importi variano molto da città a città. Oltre a questo tariffa base l'amministratore può chiedere dei compensi straordinari in caso di impegni fuori dalle sue competenze. Per es. Ripartizione delle spese tra inquilini e proprietari, lavori straordinari di elevato importo ( secondo me  > 5.000 €, in genere viene applicata una percentuale del 2% o 3% sul totale di spesa), solleciti  ecc. In ogni caso qualsiasi richiesta economica per prestazioni extra va fatta approvare dall'assemblea altrimenti non è dovuta.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento